Le job d’été e il lavoro stagionale in Francia sono regolamentati a livello nazionale. Come per gli altri lavori è previsto un salario orario minimo garantito, il SMIC – Salaire Minimum Interprofessionel de Croissance. Lo SMIC è fissato per decreto ogni anno: la verifica delle condizioni previste è disponibile sul sito del Pole-emploi.

Vi consigliamo di leggere anche la scheda orientativa Partire informati su cui sono riportate varie informazioni generali su documenti, mezzi di trasporto, norme sanitarie, consigli a tutela del viaggiatore e agevolazioni per i giovani all’estero.

Requisiti generali
Per svolgere un lavoro temporaneo in Francia è sufficiente avere 16 anni, ma è richiesta la maggiore età se l’orario di lavoro supera le 39 ore settimanali. Occorre una conoscenza di livello medio del francese, solo per alcuni lavori non qualificati può essere sufficiente una conoscenza elementare della lingua. La conoscenza di altre lingue è molto utile, soprattutto per il lavoro nei settore turistico-alberghiero. E’ preferibile avere un po’ di esperienza nel settore in cui si intende lavorare, cosa indispensabile per qualifiche specifiche, come ad esempio istruttore sportivo, cuoco, manager o infermiere.

All’interno dell’Unione Europea i cittadini dei vari Stati hanno il diritto alla libera circolazione. Questo diritto comprende anche il diritto di lavorare in tutti gli Stati dell’Unione, alle stesse condizioni garantite nel proprio paese.
E’ necessario il possesso di un documento d’identità valido per l’espatrio, secondo la legislazione dello stato di cui si ha la cittadinanza.
Se si intende soggiornare per un periodo superiore a 3 mesi è necessario iscriversi all’anagrafe della popolazione residente e produrre la documentazione che attesti il motivo del soggiorno.
Ai cittadini non comunitari consigliamo di rivolgersi al Consolato del Paese in cui desiderano recarsi, dove è anche possibile ottenere maggiori informazioni sulle diverse normative nazionali.
Sulla scheda orientativa Diritti dei lavoratori nell’Unione Europea potete trovare informazioni utili sulla libertà di circolazione delle persone in cerca di lavoro.

Come candidarsi: la lettre de motivation e il Curriculum Vitae in francese
Le modalità di candidatura in Francia sono parzialmente diverse da quelle italiane. E’ necessario inviare una lettre de motivation con allegato il proprio Curriculum Vitae, sia che si risponda a un’offerta di lavoro specifica, sia in caso di candidatura spontanea. La lettera non è una generica lettera di accompagnamento ma deve esprimere delle motivazioni specifiche per la candidatura a quel posto di lavoro in quella determinata azienda. Attraverso la lettera i selezionatori possono avere una prima impressione del candidato. A meno che non sia indicato diversamente, sia la lettera sia il CV devono essere in lingua francese e scritti al computer, con un chiaro riferimento all’eventuale offerta per la quale ci si sta candidando.
Attenzione però a non banalizzare la lettre de motivation, evitate di usare frasi fatte che indispongono il selettore. Vi consigliamo di leggere questa guida sulla lettera di presentazione in francese.
In alcuni settori lavorativi, come la grande distribuzione, i parchi divertimento, le aziende multinazionali e in franchising, le candidature per un posto di lavoro si presentano prevalentemente online nella sezione “recrutement” dei siti internet delle aziende, con inserimento di dati anagrafici, esperienze lavorative e interessi personali, allegando eventualmente il CV.

Un consiglio utile
Andate su Google.fr e posizionatevi su Immagini, inserite la voce CV o lettre de motivation per ottenere modelli concreti a cui fare riferimento per costruire il vostro CV personalizzato e una lettera di motivazione in francese, evitando le traduzioni letterali.
Se avete un profilo su Linkedin, il social network più utilizzato in ambito lavorativo, utilizzatelo