Tono della voce, scelte nell’abbigliamento, modi in cui sorridiamo e gesticoliamo, ognuna di queste cose parla di noi, ancora prima delle nostre competenze tecniche. Esserne consapevoli è molto importante. Il self branding è proprio questo: saper vendere se stessi avendo cura della propria immagine.

Quante volte, infatti, sarà capitato di essersi visti scartare ad un colloquio senza che se ne siano comprese bene le ragioni? Eppure sembrava fosse andato tutto per il meglio, perfino l’interlocutore era come convinto del nostro valore, e invece… Dopo qualche giorno ecco che arriva la telefonata che ci informa del rifiuto. Qualcosa è sicuramente andato storto, ma cosa? Curriculum in mano si passa in rassegna il lungo elenco di informazioni che sono state inserite, e che si pensava potessero fare la differenza: una laurea a pieni voti, un diploma conseguito presso una scuola di specializzazione, e ancora master, esperienze di lavoro pertinenti al ruolo per il quale ci si era candidati. La mente, allora, subito va a quella cravatta un po’ grossolana, al gessato che fa tanto “il padrino”, alle scollature vertiginose accompagnate da altrettanti incredibili spacchi… Ebbene sì, il look strampalato di quel giorno ha mandato all’aria tutti i nostri progetti di carriera.